LoveBO.lab | Per i vostri regali di Natale, date spazio alla creatività!

DiSara Armaroli | LoveBO Fotografia

LoveBO.lab | Per i vostri regali di Natale, date spazio alla creatività!

Quando pensiamo all’inverno, e in particolare a Dicembre, il nostro cervello vorrebbe illuderci con il riposo, il letargo, le castagne e la coperta. In realtà è uno dei periodi dell’anno a più alto tasso di stress, le scadenze che ci rincorrono, le aspettative per l’anno nuovo che si sbracciano e quelle dell’anno che sta per finire da silenziare: diciamoci la verità, è sempre un mese un po’ traumatico quello che ci vendono già a metà novembre con le luminarie del Natale belle in vista e le offerte dei negozi taglia XL (così leggete bene l’offerta, ma non c’è più la vetrina, bisognerà entrare…).

Eppure c’è ancora qualcosa di straordinariamente romantico e “coccoloso” (concedetemi il termine) in queste giornate, con il sole che scompare sempre più in fretta per lasciare spazio alla nebbia e ai “pinguini” (e alla cioccolata in tazza no?!). Parlo della ricerca dei regali, quella che tutti gli anni parte con un badget ben preciso e che invece arriva alla fine quasi triplicato…
Anche quest’anno mi sono lasciata ispirare dalla creatività, e ho voluto dare un pizzico di carattere ai miei pensierini natalizi: ricordatevi che tutto ciò che mettiamo di nostro è un valore aggiunto, lasciate perdere le incertezze e l’imperfezione, la personalità non ha prezzo! 😉

Ecco cosa ci serve: della colla bianca per hobbystica (Tiger è la mia inesauribile fonte di risorse), alcune mollette di legno di dimensioni medie (io le ho trovate al Salone Creativo di novembre a Bologna, se ve lo siete perso dovete solo aspettare la prossima primavera!), e tutto ciò che più vi ispira, ma di piccole dimensioni, come applicazioni. Io per esempio ho scelto del nastro e alcune stelline adesive, alberi, bottoni, ghiande e animali ispirati al Natale (ma non troppo) e intagliati nel legno nude o sagomati nel peltro coloratissimo.

A questo punto molletta per molletta, divertitevi a scegliere un punto in cui applicare la vostra piccola foglia o un riccio dolcissimo e spannellateci sopra un po’ di colla (attenzione, ne viene giù parecchia!) ripulendo quella in eccesso con un cotton fioc (ma se siete un po’ imbranati e il vostro riccio minaccia di andarsene via, niente paura: la colla di Tiger una volta asciutta diventa anche completamente trasparente, I love it!).
Il risultato è già bello così, giudicate voi (“la semplicità è la suprema sofisticazione” diceva Leonardo), ma per i più audaci mano a tempere e pennelli!

Io ho scelto i colori tipici del Natale, quindi del rosso, del verde, del blu, l’oro e l’argento, senza però rinunciare al tocco chic del nero e all’effetto matt del bianco. Proprio il nero mi è servito per spegnere i colori laddove mi sembrassero troppo sgargianti, così unendolo al rosso ho ottenuto un bellissimo bordeaux, al verde un bel tono di bosco e all’azzurro un velo di notte. Adesso lasciatevi andare alla fantasia e finite le vostre mollette creando veri pezzi unici: possono essere foglie stilizzate, grandi pois o semplici bande più o meno spesse di colore. Io vi consiglio dei colori a contrasto, ma non sceglietene più di due o tre per molletta, finirebbero per annullarsi a vicenda e creare un gigantesco (seppur piccolo) “mapazzone”.

Quando siete soddisfatti delle vostre piccole creazioni, lasciatele asciugare qualche ora e poi confezionatele nel modo che più vi diverte. Io mi sono procurata dei sacchetti trasparenti di misura media, del nastro regalo e alcune etichette di cartone (un must have, naturalmente by Tiger) che ho posizionato tra le “fauci” delle mie mollette una volta scritto il nome di ciascun destinatario.

L’idea di partenza era di un piccolo pensiero, fatto a mano e colorato, che ricordasse il Natale ma che fosse “riciclabile” durante tutto l’anno (la mia molletta, per esempio, è già finita a chiudere i miei biscotti preferiti ;)): quindi non mi resta che augurarvi buon lavoro, buona fantasia e ricordarvi che la creatività è in assoluto il nostro dono migliore.

Enjoy!

Info sull'autore

Sara Armaroli | LoveBO Fotografia administrator